ACCEDI CERCA
INDIETRO
Resto del Mondo
Dove
Resto del Mondo
. Candy Lab, Zuccheri Aromatizzati
Resto del Mondo
. Fave di Tonka
Resto del Mondo
. Hong Cha Bio, Thailandia
Resto del Mondo
. Orologio,Cup Cake
Resto del Mondo
. Persia TGFOP
Resto del Mondo
. T delle Isole
Resto del Mondo
. Tris Degustazione T Bianchi Naturali
Resto del Mondo
. Tris Degustazione T Neri Affumicati
Resto del Mondo
. Wake up cup
Resto del Mondo
.Tris t Profumati
Resto del Mondo
064.T della Georgia OP
Resto del Mondo
Caff CIOCCO-ARANCIO, Macinato
Resto del Mondo
Caff in Grani alla VANIGLIA
Resto del Mondo
Caff IRISH-CREAM, Macinato
Resto del Mondo
Cristalli di Sale Blu di Persia, 160 gr.
Resto del Mondo
Cucchiaino Dosatore
Resto del Mondo
Fiocchi di sale Murray River, 60 gr.
Resto del Mondo
Pepe Nero della Jamaica, 50 gr
Resto del Mondo
Pepite di Acero, 80 gr.
Resto del Mondo
Piramidi di sale Bianco Mar Arabico, 80 gr.
Resto del Mondo
Piramidi di sale Nero del Mar Arabico
Resto del Mondo
Sale Marino Integrale Kalahari, 150 gr.
Resto del Mondo
Samovar Classico

Newsletter

ISCRIVITI
Informativa sulla privacy

L'Essenza del The, in qualità di Titolare del trattamento, ti informa che i dati che fornirai saranno utilizzati solo per trasmetterti via email la newsletter che hai richiesto. Cliccando sul bottone "Iscriviti" autorizzi il titolare del trattamento ad inviarti la Newsletter. Potrai esercitare i diritti previsti all'art. 7 D.Lgs.196/2003 ed in particolare chiedere in qualsiasi momento la cancellazione cliccando sul link apposito presente in ogni Newsletter.

Resto del Mondo
Il t la bevanda pi diffusa nel mondo ed seconda solo all'acqua con cui si prepara.

Nel mondo si producono ogni anno oltre 30milioni di quintali di t (la maggior parte dall'ASIA).
Dal settecento ad oggi non sono certo pochi i paesi dei diversi continenti in cui si tentato a pi riprese di prendere la strada gi percorsa da India e Ceylon, ma i risultati non sono sempre stati soddisfacenti.

Attualmente oltre all'Africa e all'India troviamo produzioni a MAURITIUS, in TANZANIA e CAMERUN (piantagioni che risalgono al periodo coloniale tedesco), alle AZZORRE (molto piccola) e in LUCCHESIA (Italia) inoltre l'unione Sovietica coltiva il t dal 1884 in seguito alla crisi dei trasporti carovanieri (regioni meridionali, tra il Mar Caspio e il Mar Nero), la produzione concentrata in GEORGIA.
Il t coltivato in TURCHIA (un t nero dall'infuso piuttosto debole) principalmente destinato al mercato locale esportato in minima quantit.
Gli esperimenti compiuti negli STATI UNITI (California, Carolina del Sud e Texas) vennero presto abbandonati per le avverse condizioni climatiche.
Anche in Australia, a parte il Queensland, il clima non favorevole a questa coltura.